Bando borse di studio Sanedil: precisazioni

Premessa

In riferimento alla news “Sanedil indice un bando per l’assegnazione di borse di studio”, pubblicata in data 7 maggio ’21, si riportano di seguito le seguenti precisazioni fornite dal Fondo Sanitario Nazionale.

Destinatari del bando

Nel caso in cui l’interessato abbia conseguito per l’anno accademico 2019/2020 una borsa di studio, erogata da altri enti pubblici o privati, non può essere aggiudicatario di altre borse di studio per il medesimo anno accademico (rif. punto 1 delle regole generali del bando).

L’erogazione di una prestazione assistenziale a titolo di sussidio per lo studio, non costituisce, invece, elemento ostativo.

Con la dichiarazione riportata nella domanda di partecipazione, chi concorre al bando afferma di non aver fruito di altre borse di studio. Il rispetto di tale condizione verrà verificato dal Fondo con le Casse Edili di riferimento dei potenziali vincitori. False dichiarazioni verranno perseguite legalmente.

Anno fiscale di riferimento

In relazione all’articolo 1 del bando, ove si prevede che possano partecipare i lavoratori iscritti per i figli fiscalmente a carico, si chiarisce che l’anno fiscale di riferimento è quello del conseguimento del titolo accademico o di frequenza ai corsi universitari e non l’anno di presentazione della domanda (anno 2021).

Modalità di presentazione della domanda

L’indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) indicato nel bando Sanedil (fondosanedil@pec.it) consente di ricevere anche messaggi provenienti da caselle di posta non certificata. Per partecipare al bando non è necessario, pertanto, essere in possesso di una casella PEC personale.

Documentazione necessaria per la partecipazione al bando

  1. Attestazione relativa alla regolarità contributiva: la Cassa potrà rilasciare una dichiarazione in tal senso al lavoratore richiedente, su carta intestata ed a firma del proprio Comitato di Presidenza;
  2. Certificato di stato di famiglia: si ritiene di poter confermare che potrà essere accettata anche una dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 D.P.R. 445 dei 28.12.2000.

Cerca in tutto il sito