lunedì 22 ottobre 2018
  Cerca
Navigazione Sito

Ti trovi in:  Imprese e Consulenti » Informazioni Operative » Normativa e Modulistica »  Domanda di rimborso malattia / infortunio sul lav

 Trattamenti di malattia, infortunio sul lavoro o malattia professionale
 
Norme comuni
 
L’impresa è tenuta ad erogare mensilmente agli operai ed agli apprendisti il trattamento economico giornaliero di malattia, infortunio e malattia professionale. L’indennità spetta solo ai lavoratori non in prova.
 
Le somme corrisposte all’operaio vengono rimborsate per intero da Cassa Edile all’impresa se nel trimestre precedente l'inizio dell'evento risultino denunciate ed accantonate alla Cassa Edile, in favore dell'operaio od apprendista interessato, almeno 450 ore.
 
In caso, per esempio, di malattia dal 15/10/2013 al 25/10/2013, le 450 ore dovranno essere calcolate nel trimestre dal 01/07/2013 al 30/09/2013.
 
Agli effetti di quanto sopra riportato si computano le ore ordinarie lavorate per le quali risultino versati i contributi alla Cassa Edile, le ore comunque retribuite, nonché quelle per malattia o infortunio per le quali sia corrisposto un trattamento economico integrativo o sostitutivo da parte dell’impresa e le ore di sospensione o riduzione del lavoro con richiesta di intervento della Cassa Integrazione Guadagni.
 
Nel caso in cui le ore risultino inferiori a 450, il rimborso verrà effettuato in misura proporzionalmente ridotta.
Il trattamento spetta per intero, a prescindere dal raggiungimento delle 450 ore nel trimestre precedente, per i lavoratori assunti da meno di 3 mesi od in aspettativa.
 
La mancata regolarità dell'impresa nei confronti della Cassa Edile di Milano, Lodi, Monza e Brianza comporta la sospensione del diritto al rimborso delle indennità integrative fino ad avvenuta regolarizzazione.
 
Integrazione malattia
 
(Art. 26 ed allegati D ed E c.c.n.l. 18 giugno 2008 per i dipendenti delle imprese edili ed affini come modificato dal verbale di accordo 19 aprile 2010)
 
Durante l'assenza dal lavoro per malattia, l'impresa è tenuta ad erogare mensilmente all'operaio un trattamento economico giornaliero pari all'importo che risulta moltiplicando la retribuzione oraria per il numero di ore corrispondente alla divisione per 6 dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per malattia (per esempio 40 ore settimanali/6=6,667).
 
La retribuzione oraria presa a base di calcolo è costituita dal minimo di paga base, dall'elemento economico territoriale, dall’indennità territoriale di settore e dall’ex indennità di contingenza.
 
La quota oraria così ottenuta dovrà essere moltiplicata per i coefficienti stabiliti dal contratto e per i giorni di malattia, con esclusione delle domeniche e delle festività.
 
Coefficienti da applicare
 
 
 DURATA MALATTIA
 
COEFFICIENTE IMPRESA
 
COEFFICIENTE CASSA EDILE
 
1° 2° 3° giorno se la malattia ha una durata compresa tra 1 e
 
6 giorni
 
-
 
-
 
1° 2° 3° giorno se la malattia ha una durata compresa tra 7 e
 
12 giorni
 
0,5495
 
0,500
 
1° 2° 3° giorno se la malattia ha una durata superiore a 12 giorni
 
1,0495
 
1,000
 
dal 4° al 20° giorno, per le giornate indennizzate dall'Inps
 
0,3795
 
0,330
 
dal 21° al 180° giorno, per le giornate indennizzate dall'Inps
 
0,1565
 
0,107
 
dal 181° al compimento del 365° giorno, per le sole giornate
 
non indennizzate dall'Inps
 
0,5495
 
0,500
 
Durante l'assenza per malattia dovrà essere versato l'accantonamento per ferie, permessi e gratifica natalizia per intero, nella misura del 18,50% lordo.
 
Periodo di comporto 
  • Operaio con anzianità inferiore a tre anni e mezzo: nove mesi consecutivi (pari a 270 giorni di calendario) senza interruzione dell’anzianità. Nel caso di più malattie o ricadute nella stessa malattia: periodo massimo complessivo di nove mesi nell’arco di 20 mesi consecutivi.
  • Operaio con anzianità superiore a tre anni e mezzo: dodici mesi consecutivi (pari a 365 giorni di calendario) senza interruzione dell’anzianità. Nel caso di più malattie o ricadute nella stessa malattia: periodo complessivo massimo di dodici mesi nell’arco di 24 mesi consecutivi.
 
Modalità e tempistica richiesta di rimborso
 
Richiedibile esclusivamente in via telematica entro un anno dalla data di inizio della malattia (area “Servizi on-line” del presente sito web - sezione “Sportello web” - funzione telematica ad accesso privato “Malattia/Infortunio”).
 
Si specifica che le domande di rimborso presentate oltre il termine prescrizionale sopra indicato non verranno accolte.
 
Integrazione infortunio sul lavoro o malattia professionale
 
(Art. 27 ed allegati D ed E c.c.n.l. 18 giugno 2008 per i dipendenti delle imprese edili ed affini come modificato dal verbale di accordo 19 aprile 2010)
 
Durante l'assenza dal lavoro per infortunio o per malattia professionale, l'impresa è tenuta ad erogare mensilmente all'operaio un trattamento economico giornaliero pari all'importo che risulta moltiplicando la retribuzione oraria per il numero di ore corrispondente alla divisione per 7 dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per infortunio o per malattia professionale (per esempio 40 ore settimanali/7=5,714).
 
La retribuzione oraria presa a base di calcolo è costituita dal minimo di paga base, dall'elemento economico territoriale, dall’indennità territoriale di settore e dall’ex indennità di contingenza.
 
La quota oraria così ottenuta dovrà essere moltiplicata per i coefficienti stabiliti dal contratto e per i giorni di infortunio, comprese le domeniche e le festività.
 
L'impresa è tenuta a corrispondere al lavoratore il 100% della retribuzione per il giorno in cui si è verificato l'infortunio.
 
 
 DURATA INFORTUNIO / MALATTIA PROFESSIONALE
 
COEFFICIENTE IMPRESA
 
COEFFICIENTE CASSA EDILE
 
dal 1° giorno successivo al giorno dell’infortunio o alla data di inizio della malattia professionale e fino al 90° giorno di assenza
 
0,2538
 
0,234
 
dal 91° giorno in poi
 
0,0574
 
0,045

 
Percentuali di accantonamento
 
Le percentuali di accantonamento devono essere computate sulla retribuzione figurativa che l'operaio avrebbe percepito qualora avesse lavorato, in base all'orario normale di lavoro effettuato in cantiere durante l'assenza per infortunio o malattia professionale.
 
 
Primi tre giorni
 
18,50% lordo
 
dal 4° al 90° giorno
 
7,40% lordo
 
dal 91° giorno in poi
 
4,60% lordo
 
 
Periodo di comporto
  • In caso di infortunio sul lavoro: fino al termine dell’inabilità certificata dal competente Istituto.
  • In caso di malattia professionale: nove mesi consecutivi (pari a 270 giorni di calendario) senza interruzione dell’anzianità. Nel caso di più malattie o ricadute nella stessa malattia: periodo massimo complessivo di nove mesi nell’arco di 12 mesi consecutivi (pari a 365 giorni di calendario).
Modalità richiesta di rimborso
 
Richiedibile esclusivamente in via telematica (area “Servizi on-line” del presente sito web - sezione “Sportello web” - funzione telematica ad accesso privato “Malattia/Infortunio”).
    

Cassa edile di mutualità e assistenza di Milano, Lodi, Monza e Brianza © 2009
C.F.: 80038030153
Indirizzo: Via San Luca 6 20122 - MILANO - MI
Telefono: 02/584961